Dove dormire a Phuket

L’isola di Phuket è una destinazione che riserverà sorprese a tutti i viaggiatori. E’ molto estesa e comprende paesi e città piuttosto popolati, ciò significa che l’offerta di alberghi è praticamente sterminata. Prima di tutto occorre notare che le spiagge di Phuket si trovano sulla parte ovest; sono ampie e sabbiose, e praticamente tutte hanno un villaggio, una città o un paese costruito alle loro spalle. Sono inoltre collegate da una strada in ottime condizioni, che percorre tutta la costa.

Il capoluogo dell’isola, Phuket Town, si trova invece sulla costa est, in una zona piuttosto paludosa e dalla scarsa attrattiva turistica. Ecco perchè dormire a Phuket Town è la scelta obbligata per i viaggiatori low cost: si trovano alloggi a pochi euro a notte e di ogni qualità, naturalmente i turisti occidentali potranno rimanere spiazzati da alcuni di questi, ma in media la qualità delle guesthouse o degli alberghetti a Phuket Town è più che accettabile se non si hanno grosse pretese, è pur sempre il capoluogo di una delle isole più visitate del mondo.

Dormire a Phuket può essere questione di qualche decina di euro come di qualche migliaia: tutto dipende dal budget, perchè sull’isola sono presenti numerosi resort di lusso che spesso offrono suite con tutti i comfort, piscine da favola, spiagge private da cartolina e tutti i servizi possibili e immaginabili. Una sistemazione come questa potrebbe essere la scelta giusta per chi da una vacanza cerca totale relax, ma potrebbe rivelarsi totalmente inadeguata per esplorare l’isola (senza contare il potenziale impatto sul budget della vacanza).

Per chi ama girare ed esplorare in libertà potrebbe essere un’ottima scelta alloggiare a Surin, a Kamala o a Kata. Queste tre spiagge sono molto belle e dotate di numerosi comfort, hanno un piccolo villaggio alle spalle con negozi, ristoranti, mercati e bar e i prezzi non sono molto alti. Allo stesso tempo non c’è il caos che si può trovare a Patong, la località più frenetica di Phuket, e questa potrebbe essere un’arma a doppio taglio: alloggiare a Surin, Kamala o a Kata potrebbe rivelarsi deleterio per gli amanti della vita notturna, mentre chi per predilige la tranquillità sarà certamente la scelta vincente.

A proposito di vita notturna, il centro nevralgico di Phuket è senza dubbio Patong. La sua spiaggia è sovraffollata nei mesi di alta stagione, così come le sue strade, fitte di turisti provenienti da ogni parte del mondo. Le strade sono un caos di auto e motorini fino a notte fonda, rumori e schiamazzi ovunque, ma anche tanto divertimento. Patong è la meta prediletta per i giovani e chi è in cerca di trasgressione, un po’ meno per chi cerca relax, tranquillità e spiagge incontaminate.

Verifica disponibilità e tariffe

Utilizza il form seguente per verificare in tempo reale la disponibilità e i prezzi delle camere.