Cosa vedere in Thailandia

Dal punto di vista turistico la Thailandia è una delle nazioni più apprezzate al mondo. Ogni anno quando vengono redatte le classifiche dei paesi più visitati si trova sempre ai primi posti, e non è difficile capirne il motivo. E’ possibile partire per la Thailandia per visitarne l’elettrizzante capitale Bangkok, per scoprire i parchi nazionali e la giungla del Nord oppure per rilassarsi nelle spiagge paradisiache delle numerose isole. Qualunque sia la scelta che si compie, è bene chiarire fin da subito che, volo a parte, un viaggio in Thailandia può essere di lusso o low cost: il paese è una meta adatta a tutti ed ha un’altissima ricettività alberghiera, vi si trovano resort a cinque stelle sulla spiaggia, lussuosi hotel di catene internazionali, ma anche piccole guesthouse e alberghi a conduzione familiare. In ogni modo un viaggio in Thailandia sarà un’esperienza che non dimenticherete facilmente.

Itinerario della Thailandia

L’itinerario classico della Thailandia parte esplorando la sua enorme capitale Bangkok, con i suoi mercati, i suoi templi e il suo caos organizzato e non. Bangkok è una città enorme ed ha moltissime attrattive e monumenti, ma di notte si trasforma diventando una delle metropoli più trasgressive dell’intero Sud-Est asiatico. Per chi ama le escursioni di un giorno, da Bangkok si raggiunge molto facilmente Ahyuttaya, l’antica capitale della Thailandia, dove si potranno ammirare templi maestosi e la vita monastica come un tempo.

Lasciata Bangkok si può proseguire (in aereo, treno, mezzo proprio o autobus) verso Chiang Mai, la città principale del Nord del paese e porta d’ingresso ai vari parchi nazionali e itinerari naturalistici di questa parte del paese. Chiang Mai è una Bangkok in miniatura, presenta numerosi templi e mercati ma è ben distante dal caos e dal rumore della metropoli. Potrebbe essere dunque la scelta ideale per chi ama abbinare città e natura, arte e relax.

La terza e ultima tappa di un viaggio in Thailandia sarà senza dubbio una delle isole paradisiache del paese. La scelta di quale scegliere dipende innanzitutto dalla stagione in cui viene programmato il viaggio: i monsoni, venti stagionali, influenzano infatti pesantemente il clima della Thailandia, dunque occorrerà scegliere le isole del mare delle Andamane in inverno e le isole del golfo di Thailandia in estate, per evitare di trovare la stagione delle piogge e restare chiusi in hotel tutto il giorno. Individuata la zona nasce il problema di quale isola scegliere, ma la regola è semplice: qualunque essa sia, sarà sicuramente una destinazione da sogno.

Mappa