Come arrivare in Thailandia

La Thailandia, seppur lontana migliaia di chilometri dall’Italia, è relativamente semplice da raggiungere essendo ben collegata; la sua compagnia di bandiera Thai Airways è una delle migliori al mondo ma i voli diretti sono molto costosi. Se il budget non è un problema sarà una bellissima esperienza di volo, grazie alla modernità degli aerei, alla gentilezza del personale di bordo e all’ottimo cibo che potrete gustare. In poco più di 8 ore sbarcherete a Bangkok, pronti per affrontare la Thailandia con tutte le sue bellezze. Se invece preferite volare con scalo le opzioni sono molteplici e decisamente più economiche, sebbene il viaggio si allunghi di diverse ore.

Ma esistono numerose altre alternative per raggiungere la Thailandia: spesso infatti il paese viene inserito all’interno di un tour del Sud-Est asiatico, con origine da Singapore o da Kuala Lumpur. In entrambi i casi dovrete attraversare la frontiera Malesia-Thailandia con i mezzi pubblici, treni o autobus. Sono molto efficienti e sarà un’esperienza nell’esperienza, per toccare con mano un po’ di vita locale.

Raggiungere la Thailandia dagli altri confini (Birmania, Cambogia o Laos) non è così semplice, soprattutto a causa del fatto che i paesi in questione hanno infrastrutture decisamente arretrate e inoltre i confini sono molto lontani da Bangkok o dagli altri luoghi turistici. Se vi trovate in uno di questi paesi e volete estendere il vostro viaggio anche in Thailandia, l’opzione migliore è quella di prendere un volo di una delle tante compagnie aeree low cost della zona e con poche decine di euro e poche ore di volo atterrerete comodamente a Bangkok.